Chi siamo

Dal 1982 al servizio della città

CO.RE.S.S. - acronimo di Cooperativa Reggiana Servizi Sociali - si costituisce il 5 Agosto 1982, per opera di 12 Donne "intraprendenti" che avevano appena terminato un corso per Assistenti Domiciliari per anziani. Occorre tuttavia richiamare come nel 1982 non esistevano corsi gestiti dalla Pubblica Amministrazione per questa professione (e non esisteva neppure un servizio di Assistenza Domiciliare che si sviluppò negli anni successivi), così come non esisteva la Legge sulle Cooperative Sociali, che verrà emanata nel 1991. Tuttavia la spinta della Unione Europea offriva l'opportunità di formare persone a questa Professione favorendo l'autoimprenditoria femminile per fornire Servizi Domiciliari ai cittadini. Confcooperative, nella nostra Regione, promosse questa opportunità e, negli stessi anni, nacquero Co.Re.s.s., Domus Assistenza a Parma, a Modena e a Forlì. La Centrale Cooperativa era propensa a inquadrare questa nuova impresa nel settore Lavoro e Servizi ma la tenacia delle Fondatrici portò ad ottenere di far parte del nascente settore della Solidarietà Sociale. Occorre anche rimarcare che negli anni '80 alcune Cooperative sono nate con un forte riferimento comunitario, spesso derivando da esperienze di Associazionismo e Volontariato, dov'erano secondari sia gli interessi verso i Lavoratori, sia gli interessi verso la competizione per l'acquisizione dei Servizi alla persona che l'Ente Pubblico andava man mano dismettendo. Questo modello era - ed è tuttora, non senza difficoltà - fortemente basato su motivazioni sociali altruistiche, dove i Prestatori di lavoro erano, nella quasi totalità, Volontari che operavano anche indipendentemente dalla retribuzione, spesso inferiore alle medie di comparazione.

Confcooperative, nella nostra Regione, promosse questa opportunità e, negli stessi anni, nacquero Co.Re.s.s., Domus Assistenza a Parma, a Modena e a Forlì. La Centrale Cooperativa era propensa a inquadrare questa nuova impresa nel settore Lavoro e Servizi ma la tenacia delle Fondatrici portò ad ottenere di far parte del nascente settore della Solidarietà Sociale. Occorre anche rimarcare che negli anni '80 alcune Cooperative sono nate con un forte riferimento comunitario, spesso derivando da esperienze di Associazionismo e Volontariato, dov'erano secondari sia gli interessi verso i Lavoratori, sia gli interessi verso la competizione per l'acquisizione dei Servizi alla persona che l'Ente Pubblico andava man mano dismettendo. Questo modello era - ed è tuttora, non senza difficoltà - fortemente basato su motivazioni sociali altruistiche, dove i Prestatori di lavoro erano, nella quasi totalità, Volontari che operavano anche indipendentemente dalla retribuzione, spesso inferiore alle medie di comparazione.

Negli stessi anni altre Cooperative scelsero il modello cosiddetto mercantile, applicazione al Lavoro Sociale del modello mutuato dalla produzione e lavoro che nasce perché vuole garantire lavoro ai Soci appartenenti a determinate categorie professionali. Così come un tempo nascevano le Cooperative dei braccianti agricoli o dei muratori, sono quindi nate quelle di Infermieri, Educatori ed Addetti all'Assistenza di Base. Cooperative che si sono inserite nel Mercato nascente legato alla gestione dei Servizi (sulla base delle crescenti esternalizzazioni degli Enti Pubblici) e che pur nella loro natura mutualistica e di proprietà comune hanno, nel tempo, rischiato di perdere i principi originari di democraticità e partecipazione, riducendo esclusivamente alla "non ripartizione degli utili" il livello di "essere sociale" della Cooperativa. In tale ottica risulta quindi difficile leggere dove e come questo modello di Cooperativa Sociale riesca a produrre benefici per la collettività, con particolare riguardo verso le categorie svantaggiate, così come recita la Legge 381.

Esistono sicuramente esempi eccellenti di Imprese sviluppatesi attorno a questo modello, eccellenti dal punto di vista dell'organizzazione del Lavoro, dell'eticità nel trattamento dei Soci, ma il rischio è quello che queste Imprese si programmino strategicamente solo rispetto alle scelte dell'Ente Pubblico, diventandone in un certo qual modo subordinate, in quanto dipendenti (sempre più, nel tempo) da Gare e Appalti. Vi è un terzo modello, che è quello coerente con la storia CO.RE.S.S. così come si è sviluppata in Trenta anni di crescente sviluppo: un modello che cerca il giusto mix fra i due precedenti, trovando una propria collocazione e stabilità economica in un equilibrio di sistemi valoriali. Un modello attento sia alle esigenze della Comunità – di cui si sente e vuole sempre più essere parte - sia a quelle dei Lavoratori, nella tensione costante a soddisfare le esigenze sia economiche che ideali/valoriali della propria base Sociale di Professionisti sempre più competenti nell'ambito dei Servizi alla persona. Questo modello non può prescindere da una forte ispirazione ai contenuti della sussidiarietà e richiede di essere continuamente mantenuto in evoluzione, per rispondere alle nuove sfide del Welfare che la nostra Storia e la nostra Società ci chiedono. A questa tensione vuole rispondere CO.RE.S.S. con i suoi Trent'anni di esperienza e ai tanti anni futuri che caratterizzeranno ancora la sua azione accanto a chi è condizione di bisogno. Con le persone, per costruire insieme nuovi modelli (e stili) di CURA

Vuoi iniziare un percorso ABA o domandarci delle informazioni in merito? Compila il form o invia una mail a c.ferrari@coress.org

Informativa sul trattamento dei dati personali (art. 13 D.lgs. 196/2003)

Soggetti Interessati : Candidati.
CO.RE.S.S. Soc. Coop. Sociale nella qualità di Titolare del trattamento dei Suoi dati personali, ai sensi e per gli effetti del D.Lgs. 30 Giugno 2003 n. 196 ('Codice in materia di protezione dei dati personali'), di seguito 'Codice della Privacy', con la presente La informa che la citata normativa prevede la tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali e che tale trattamento sarà improntato ai principi di correttezza, liceità, trasparenza e di tutela della Sua riservatezza e dei Suoi diritti.
I Suoi dati personali verranno trattati in accordo alle disposizioni legislative della normativa sopra richiamata e degli obblighi di riservatezza ivi previsti.
Finalità di trattamento: in particolare i Suoi dati verranno trattati per finalità connesse all'attuazione dei seguenti adempimenti, relativi ad obblighi legislativi o contrattuali:

Il trattamento dei dati funzionali per l'espletamento di tali obblighi è necessario per una corretta gestione del rapporto e il loro conferimento è obbligatorio per attuare le finalità sopra indicate. Il Titolare rende noto, inoltre, che l'eventuale non comunicazione, o comunicazione errata, di una delle informazioni obbligatorie, può causare l'impossibilità del Titolare di garantire la congruità del trattamento stesso.
Modalità del trattamento: i Suoi dati personali potranno essere trattati nei seguenti modi:

Ogni trattamento avviene nel rispetto delle modalità di cui agli artt. 11, 31 e seguenti del Codice della Privacy e mediante l'adozione delle misure minime di sicurezza previste dal disciplinare tecnico (Allegato B).
Comunicazione: i Suoi dati saranno conservati presso la nostra sede e saranno comunicati esclusivamente ai soggetti competenti per l'espletamento dei servizi necessari ad una corretta gestione, con garanzia di tutela dei diritti dell'interessato. I Suoi dati saranno trattati unicamente da personale espressamente autorizzato dal Titolare.
Diffusione: I Suoi dati personali non verranno diffusi in alcun modo.
Titolare: il Titolare del trattamento dei dati, ai sensi della Legge, è CO.RE.S.S. Soc. Coop. Sociale (Largo Gerra, 1 , 42100 Reggio Emilia (RE); telefono: 0522440208) nella persona del suo legale rappresentante pro tempore.
Hai diritto di ottenere dal titolare al trattamento la cancellazione, la comunicazione, l'aggiornamento, la rettificazione, l'integrazione dei dati personali che La riguardano, nonché in generale puoi esercitare tutti i diritti previsti dall'art. 7 del Codice della Privacy fornito in copia di seguito.

Decreto Legislativo n.196/2003: Art. 7 - Diritto di accesso ai dati personali ed altri diritti

1. L'interessato ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile.

2. L'interessato ha diritto di ottenere l'indicazione:
  a) dell'origine dei dati personali;
  b) delle finalità e modalità del trattamento;
  c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici;
  d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'articolo 5, comma 2;
  e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.

3. L'interessato ha diritto di ottenere:
  a) l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati;
  b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;
  c) l'attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato.

4. L'interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte:
  a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta;
  b) al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.